Post

Visualizzazione dei post da 2017

Sortit l'Armanac 2018 de Chaumont e de l'auta valeia de la Dueira

Immagine
L’ei sortit! L’ei sortit! Finalament sem arivats a z’o far sortir! Mai cest còp, coma associacion culturala Renaissença Occitana sem arivats a publiar l’Armanac per l’an que ven, le 2018. Encara freis de la tipografia, z’o avem retirat peina aíer e l’ei já en difusion (cest còp n’en avem emprimats 200 exemplars). Per qui fosse interessat a z’o achatar pòl far referença a Daniele Ponsero e a Tiziano Strano que s’ocupon de sa difusion a Chaumont, las Ramaas e dins le restan de l’auta valeia de la Dueira o pòl nos eicrire a l’adreça mail larafanhauda@gmail.com.

Au deilai de las 4 pajjas de covertura (dins la seconda la lhi a un aprofondiment sus le Colombier de Chaumont), dins chacque meis poietz trovar:
- doas fotografias de quauquaren de nòtra valeia (una fotografia granda e una seconda un pauc mens granda); - una poesia en occitan aupenc o, un parelh de còps, en italian; - l’indicacion de las lunas dins los jorns; - un box avei de faits capitats dins le meime meis mas 400 ans d’aiquen, ch…

"Dall'acqua per l'acqua..." Dona l'aiga a la Tanzania!

Immagine
Tenere da parte i tappi di plastica anziché buttarli via assieme alle bottiglie non è difficile. Serve solo un po' di memoria!
A Chiomonte, ormai da alcuni anni, promuoviamo la raccolta di tappi di plastica (vengono portati in parrocchia o direttamente a membri della nostra associazione) che poi portiamo all'Ecocentro di Rivoli. Tale raccolta è promossa dal Centro Mondialità Sviluppo Reciproco di Livorno.
Attraverso la raccolta e la successiva vendita dei tappi di plastica vengono finanziati progetti di intervento idrico nella regione di Dodoma in Tanzania, per portare quel bene essenziale che è l'acqua in villaggi che ne sono purtroppo sprovvisti.
Sono già stati realizzati diversi pozzi d'acqua e acquedotti.

Contribuisci anche tu alla raccolta di tappi di plastica!

Quali tappi?
- tappi di bibite e acqua,
- tappi di detersivi, bagnoschiuma e shampoo,
- tappi di penne e pennarelli,
- capsule di uova di cioccolata.

Un pauc de fotografias dau chaudtemp peina passat

Immagine
Volem vos prepausar quaquas imatjas de nòtras ativitats dau chaudtemp peina passat que l'avem pas agut l'ocasion de publiar derant.
Se la lhi agueisse quauqu'un interessat a nòtra ativitat e que vodrià i participar que nos contacte a l'adreça mail larafanhauda@gmail.com.


Fotografie dei nostri banchetti a Chaumont e a Salbertràn

L'avem fait la difusion de La Rafanhauda e daus libres de Valerio Coletto en participant a diferentas manifestacions, en plaçant nòtre banquet, a Chaumont dins tot le chaudtemp e, coma d'abitudda, au Marchat d'òc de Salbertràn.




Fotografie dell'inaugurazione della Chapella Bochar (Ors)
L'inauguracion de la recuperacion de la Chapella de Bochar - promovuà per Angelo Bonnet de Savo - s'ei tenguà le 12 d'aot.



Fotografie della pulizia di terreni a la Riviera de Chaumont
Le neitiatje de las bosquinas e daus terrens en gerp de nòtre vilatge l'ei fondamental. 



Pro de silenci!

Immagine
Après la pechitta pauseta dau chaudtemp jà lhorat, entei l’avem pas agut ocasion de travalhar avei le computòur, e après la periòdda de vendeima, anim tornar eicrire tòrna quauquaren sus nòtre seti aicí sus la tela d’aranha. Dins l’eiperança que nòtres quattre lejaires contunhen a nos segre.

Criteri editoriali per chi propone articoli per La Rafanhauda

Coloro i quali vogliono proporre un articolo da pubblicare su «La Rafanhauda», pubblicazione dell’Associazione culturale Renaissença Occitana, devono redigerlo attraverso i seguenti criteri editoriali che sono stati recentemente discussi ed approvati dal Comitato di Redazione della rivista. Diversamente, il lavoro proposto non verrà preso in considerazione dal Comitato di Redazione.
1. Per la scrittura di articoli, di parte di essi o di parole o frasi in occitano, in qualsiasi sua varietà diatopica, sono accettati quali criteri grafici solo ed esclusivamente la grafia dell’IEO e la grafia detta unitaria di Bouvier-Coletto. Per studi linguistici si può affiancare ad esse, come supporto, l’uso dell’IPA. L’autore che inserisce nel testo termini o toponimi in occitano o compone l’articolo in una delle varietà di tale lingua facendo uso di altro sistema grafico perché non in grado di usare la grafia dell’IEO o la unitaria, al momento della consegna del lavoro deve comunicarlo prontamente al…

Anticipazioni

Entro breve sarà disponibile il nuovo numero della nostra rivista. Per qualsiasi informazione scrivere all'indirizzo mail larafanhauda@gmail.com o, per Chiomonte e le Ramats, contattare anche direttamente gli incaricati alla diffusione Daniele Ponsero, Marco Jallin o Tiziano Strano. All'interno del numero, Valerio Coletto descrive la costruzione delle porte difensive di Chaumont nel giugno 1690 come difesa dalle truppe sabaude. Tale articolo è accompagnato in appendice documentaria dalla riproduzione del quaderno delle spese che il comune di Chaumont dovette affrontare per tale costruzione oltre che da un glossario etimologico in cui vengono spiegati alcuni lessemi chiomontini rinvenuti nella documentazione presentata. Segue un articolo di Marco Jallin sulle vicende nella prima guerra mondiale di un soldato di Chaumont, Enrico Sibille, nelle trincee dove incontra e riconosce il mulo del suo vicino di casa. Tale articolo è accompagnato dall'albero genealogico di Enrico Sib…

Sinhalacion: darrier numre de "La Valaddo"

Immagine
Presso di noi è disponibile consultare il fascicolo 175 de "La Valaddo", bollettino trimestrale dell'omonima associazione culturale che ha sede a Villaretto Chisone e che individua quale proprio spazio di azione le valli Alta Dora, Chisone e Germanasca. Proponiamo l'indice di tale numero.

- Giuseppe Martini e Luca Grande, La fauna che... vive le Alpi, p. 2;
- Bruno Usseglio e Simona Pons, Progetto di riqualificazione del forte Mutin a Fenestrelle: un'opportunità per confrontarsi sulle problematiche del territorio, p. 3;
- Arianna Heritier, Moun albre dint un'bouaeto, p. 5;
- Andrea Rostagno, Ricordare una delle più grandi valanghe delle Alpi: La "Valanga del Bét", p. 10;
- Marta Baret, Gente in guerra, p. 13;
- Marta Baret e Simona Pons (a cura di), Dai Faure di Pomaretto all'Argentina (1° parte), p. 14;
- Riccardo Breuza e Arianna Heritier, La Zelma da Viaaret, p. 17;
- Daniela Fantolino, XIII Convegno storico del Laux. I valdesi del pragelatese…

Comunicato

Immagine
Domenica u.s. siamo stati presenti, con banchetto espositivo, ad una iniziativa sui vini e sulla viticoltura di montagna promossa a Chaumont dalla locale associazione Imprend’oc. Con il presente comunicato, essendo stati interpellati in merito da alcuni amici chiomontini, ci teniamo a precisare le motivazioni della nostra partecipazione all’evento.
Innanzitutto siamo convinti che qualsiasi situazione generante contatto con altre persone, a dispetto della loro opinione, possa essere funzionale a promuovere e condividere le nostre idee e le nostre posizioni e che qualsiasi situazione possa essere considerata uno spazio per contribuire ad intessere, con spirito unitario, il sistema della comunità.
Inoltre la viticoltura di montagna è un tema che abbiamo molto a cuore: il nostro interesse verso tale tema già lo abbiamo manifestato con la pubblicazione dell’articolo L’Avanà di Anna Schneider apparso sul n. 1 (2011) e degli articoli Valle della Dora Riparia e Pinerolese: viticoltura di mont…

Chaumont, manutenzione ordinaria al Pieroun

Immagine
Domenica 4 giugno il gruppo chiomontino de "La Rafanhauda" ha promosso una mattinata di lavoro collettivo presso il Pieroun in località Peiro talhaa (strada che da piazza Colombano Romean conduce al ponte della Gravello e, proseguendo, alle Ramats se dopo il ponte si svolta a sinistra o all'area ahinoi militarizzata se si svolta invece a destra), manufatto della cui cura da un po' di anni a questa parte si è assunto l'onore e l'onere.
La manutenzione ordinaria svolta ha consistito essenzialmente in un taglio dell'erba in tutta l'area circostante il pilone e nell'eliminazione di edera e piante varie tanto dalla roccia su cui sorge il Pieroun (che con la forza delle loro radici tentano di sgretolare e spaccare) tanto dal muretto ad esso prospiciente. Sono inoltre stati piantati alcuni bulbi di fiori con la speranza di avere, la prossima primavera, un Pieroun con l'area circostante fiorita. Ancora molto lavoro permane da fare (verrà svolto in pro…

L'ei tornat "Ousitanio Vivo"!

Immagine
Après una interrucion de quauques meis, avei le numre 417 tòrna pareisser "Ousitanio Vivo", ex jornal dau MAO e unìcque jornal emprimat encuei que fase referença a totas las valeias occitanas dessot jurisdicion italiana (la lhi a una serìa d'autras revistas e publicacion mas avei un caractère plus local: "La Valaddo" per las valeias de la Dueira, dau Cluson e San Martin, nosautres de "La Rafanhauda" praticament macque per l'auta valeia de la Dueira e "Lou temp nouvel. Quaderno di studi occitani alpini" que, mai se vòl far referença a totas las valeias occitanas aupencas, en pratica limita son analisis a la val Varaita). La bona novella l'ei que, a partir d'aicest numre peina pareissut, "Ositanio Vivo" deurià tornar a sortir chacque meis. Veicì los titres de quauques articles pareissuts sus le numre de mai: - Ritornare alle Comunità Montane de Dino Matteodo, - Dal Seminari a la prizoun, ensemo a Dante, entervista de Diego…

Boun aniversari Valíer!

Immagine
Encuei, 16 de mai, le redatour de notro revisto Valerio Coletto (en chamoussin Valíer mas mandat Leiou quouro, da jouven, ou jouavo a baloun dins l'equipo de Chaumount) ou l’o coumplit 75 ans. I tenem a fetar e a lhi pausar touttes notres felicitaciouns (e a las exprimar mai ici publicament) en quant per nousautres Velerio ou l'ei un exemple a seggre: un lummen de la defenço de notro culturo. Nous pouiem pas lou definir macque coumme un simple redatour de notro revisto: en efeite l’ei le veritabble foundatour de "La Rafanhaudo" dins le 1986 e l’ei itat le President de la prumiero assouciacioun que i l’o ouperat entre 1986 e 1992, en pourtant praticament anant tout le bitin que la ventavo far. Encaro encuei, "La Rafanhaudo" seriò pas la meimo senso sa countribucioun, l'ei encaro la roccho de la redacioun e dou proujette que pourtem anant. Fetam Valerio mai per soun impenhe per Chaumount (l'ei itat quauques ans counselhier comunal) e per la defenço de so…

"Le chamoussin", nuovo foglio di informazioni per Chiomonte

Il luogo di maggiore diffusione de La Rafanhauda – nonché il luogo in cui tale rivista è nata – e l’area nella quale l’associazione Renaissença Occitana ha fino ad ora promosso la gran parte delle proprie attività è il paese di Chaumont (Chiomonte), nonostante una maggiore presenza nel resto dell’Auta Valeia de la Dueira che in quest’ultimo periodo ci siamo impegnati ad assicurare. Al fine di potenziare maggiormente il nostro contatto con la popolazione chiomontina, abbiamo deciso di promuovere la pubblicazione di un piccolo “feulh d’infourmaciouns” (foglio di informazioni) intitolato "le chamoussin" e rivolto a Chiomonte e alle Ramats. Il primo è stato messo in diffusione gratuita il 14 aprile, presso alcuni negozianti o attraverso la consegna a mano. Crediamo possa essere uno strumento utile per comunicare alla popolazione le nostre attività. La cadenza sarà irregolare, uscirà ogniqualvolta ci saranno novità pertinenti da parte nostra.

25 d'avril a Bardoneicha

Immagine
Aiceste 25 d'avril, 72ieme aniversari de la Liberacion dau nazifascisme, las celebracions en auta valeia de la Dueira, organizaas per la seccion “ANPI Chiomonte Alta Valle Susa”, se debanaren a Bardoneicha. L'apontament l'ei fixat per 10 oras e un quart, pres de l'Igleisa de S. Ipolìte. Après la meissa, a 11 oras e 45 se debanarè una marcha vers le Monument aus Chauts au “Parco della Rimembranza” entei venarè pausaa una corona de laurìer. Que le 25 d'avril siè pas una simpla ensevenança mas l'impenhe viu de chacque jorn per l'avançament dins la democracia e dins los dreits de l'òme e dau travalhaor. Sustot dins un moment entei d'un caire l'eitrema dreita neofascista e xenofoba fai entendre son messatge d'òdi e meipres, en conflant la guerra entre pòurs, e de l'autre Union Euròpenca e los partits que de la defença dau neoliberisme l'an fait lor doctrina contunhon a destruire los espacis de democracia conquistats dins ans de luta (vei…

Van reprene los travaus a Chaumont

Immagine
(OC) Avei la bela sason, a partir d’aicesta periòda de Pascas e per tot le chaudtemp, le grop de La Rafanhauda reprenarè sons travaus de manutencion oridinaria de quellos cantons de vilatge que, de quauques ans d’aiquen, s’ocupa de netjar e curar: le Pieron que l’a besonh d’un bel talh d’erba e de l’eliminacion de l’eira qu’eigruna la ròccha entei l’ei pausat, le chumin dau Plantalh dessot le clochier de Chaumont, le pontet de la Vauta e l’agachòur que l’ei a lhorar. En plus de noveus progectes que l’avem en chantier! Qui fosse interessat a nos ajoar nos contacte! L’avem besonh de l’ajut de tots quellos qu’i pòion!


(IT) Con la bella stagione, a partire da questo periodo di Pasqua e per tutta l’estate, il gruppo de La Rafanhauda riprenderà i suoi lavori di manutenzione ordinaria di quegli angoli di paese che, da qualche anno, si occupa di pulire e di curare: il Pilone che ha bisogno di un bel taglio d’erba e dell’eliminazione dell’edera che sgrana la roccia su cui poggia, il sentiero del…

Una raccolta di poesie da Chaumont

Segnaliamo la pubblicazione di una raccolta di poesie del chiomontino Marco Jallin, componente della nostra associazione Renaissença Occitana. Il libricino, stampato nel 2016 presso la tipografia Arti Grafiche San Rocco di Grugliasco, è intitolato “Riflessioni Riflesse” e conta al suo interno ben 25 componimenti in lingua italiana in cui si riflettono i sentimenti dell’autore. Le poesie pubblicate, tra le quali Chaumont/Chiomonte dedicata al nome del suo paese e già pubblicata interamente sul n. 5 de La Rafanhauda, percorrono buona parte della vita dell’autore, dal 1976 all’anno di pubblicazione della raccolta.

Domenica 26, storia della Prevostura di Oulx con Coletto

Domenica 26 mese corrente, a Oulx, il nostro redattore Valerio Coletto parteciperà ad un'iniziativa promossa dal FAI (Fondo Ambiente Italiano) durante la quale svolgerà un intervento sulla storia della Prevostura di Oulx. L'iniziativa si svolgerà dalle ore 11 alle 12, per venire replicata dalle ore 16 alle 17.

Breve nota sulla bandiera occitana

Immagine
La bandiera occitana, nella forma in cui è conosciuta nelle valli occitano-alpine del Piemonte, è composta da due elementi di colore giallo/oro su sfondo rosso: la croce occitana e la stella a sette punte. Per quanto riguarda il primo elemento, si tratta di una croce greca (quindi i suoi bracci sono della stessa lunghezza, a differenza di quelli della croce latina) e pomata (con le estremità che terminano in tondo). Ogni braccio termina con tre pomi. Dunque in tutto si possono contare dodici cerchi, proprio come il numero dei mesi dell’anno e degli apostoli.
Questa croce è ormai conosciuta nei territori di lingua occitana anche grazie ad una forte azione di sensibilizzazione (che a volte assume l’aspetto di mero marketing). Fino alla recente ristrutturazione delle regioni francesi, è stata anche presente nel simbolo delle regioni Languedoc-Roussillon e Midi-Pyrénées mentre oggi è il simbolo della nuova regione Occitanie che dalla fusione delle due è nata.
In merito alle origini della c…

La Rafanhauda si presenta al Cels

Immagine
Da qualche tempo, al Cels di Exilles opera l'associazione culturale Clapìe che, ogni giovedì, offre un'iniziativa di approfondimento.

Siamo onorati di poter annunciare che giovedì 30 marzo siamo stati invitati dalla suddetta associazione a tenere una serata in cui presentiamo la nostra rivista "La Rafanhauda" e le nostre attività associative.

Per tutti coloro che fossero interessati l'appuntamento è giovedì 30 marzo ore 21 presso l'associazione culturale Clapìe al Cels di Exilles (nei locali dell'ex circolo ricreativo).
Per chi volesse è prevista la cena alle ore 20.

Nella locandina a destra sono riportate le altre iniziative promosse dalla stessa associazione negli altri tre giovedì del mese, cui invitiamo a partecipare.

Entre sonadors, sapòurs e escarliniers

Immagine
Prepausam quauquas fotografias preisas dimenja 19 de feurier a la Baia de Sant Pèire.










Baio! Baio! Baio!

Immagine
Dopo 5 anni ritorna a Sampeyre la Baio! Qui i giorni in cui si terrà.



domenica 12 febbraio: le 4 baie ognuna rispettivamente nel proprio paese (solo la baio di Sampeyre e la baio di Calchesio si incontrano presso la cappella di S. Claudio).

domenica 19 febbraio: la baio di Rore, la baio del Vilar e la baio di Calchesio convergono nel capoluogo.

giovedì 23 febbraio: i 4 processi ai tresouriers.


Prumier disque de Autre Chant

Immagine
Le joven grop de musica occitana Autre Chant l'a publiat son primier disque. Veici las dotze traças.

1. Adieu les filles de mon pays - Atholl Highlanders, trad., 7' 14''.
2. Seguida de boreias a tres temps: Beiqua Tolon - Fraires d'la còsta, E. Rizzo, 3' 52''.
3. Bonsoir maitre de maison, trad., 4' 38''.
4. Seguida de corentas: Jan d'l'Eiretta - La Rampia, trad., 3' 34''.
5. Valzer, E. Rizzo, 3' 41''.
6. San Jausé emé Maria, trad., 5' 37''.
7. Scottish L'ubac, M. Rizzo, 3' 05''.
8. Lo viatge, S. Berardo, 4' 03''.
9. Rigodon, E. Rizzo - Rigodon de San Bonnet, trad. - Rigodon de Severan, trad., 4' 22''.
10. Rondeu De bon matin, trad., 4' 50''.
11. Boreia a dos temps Après son départ, A. Zolt, 4' 37''.
12. Sèm montanhòls, trad., 7' 27''.

Conclusa la diffusione dell'Armanac 2017

Con la prima settimana dell’anno nuovo abbiamo concluso la diffusione dell’Armanac 2017 de l’Auta Valeia de la Doira. Stampato nell’estate 2016, è stato diffuso soprattutto a Chiomonte, ma anche in altri paesi della media e alta valle, fino ad esaurimento delle 320 copie disponibili. Il risultato ci vede soddisfatti in quanto, considerato l’azzardo dell’aumento della tiratura dalle 200 copie del precedente anno alle oltre 300, la diffusione completa delle copie stampate non era per nulla scontata. Ci teniamo a ringraziare dunque tutti coloro che ci hanno sostenuti e che hanno appeso su una parete della loro casa il nostro Armanac.
Boun an nouvèl da touto la Redacioun!

Chalendas dau 2016: le novel numre de La Rafanhauda

Immagine
OC Abei retard de quauquas setmanas sinhalam que l'ei istat publiat e l'ei en difusion le n. 8 de La Rafanhauda quora, exactament trenta ans d'aiquen, dins le disembre dau 1986, venia publiat le prumier numre de la prumiara seria de nòstra revista. N'en propausam l'index aiqui après. Trobatz le numre pres de la libraria La Città del Sole a Basuren o en difusion pres de nosautres a Chaumont. Per info larafanhauda@gmail.com.
IT Con ritardo di alcune settimane segnaliamo che è stato pubblicato ed è in diffusione il n. 8 de La Rafanhauda quando, esattamente trent'anni fa, nel dicembre 1986, veniva pubblicato il primo numero della prima serie della nostra rivista. Ne proponiamo l'indice qui di seguito. Trovate il numero presso la libreria La Città del Sole a Bussoleno o in diffusione presso di noi a Chiomonte. Per info larafanhauda@gmail.com.
- Alessandro Strano, Derant prepaus. A trenta ans de nòstre prumier numre, pp. 1-3; - Red. (a cura di), Specifiche fotogra…